margine inizio menu ricette rumene
home
antipasti
primi
secondi
contorni
dolci
bevande
contatti ricette
pagina facebook ricette rumene
margine fine menu ricette rumene
  • Pollo fritto dalla Transilvania

    Ricetta della settimana

    Pollo fritto dalla Transilvania

  • Comportamenti, regole e accessori

    La magia dei vini

    Comportamenti, regole e accessori

  • Trucchi, misurazioni e preparazioni

    Chiedi al cuoco

    Trucchi, misurazioni e preparazioni

  • Polpette di carne al pomodoro

    Ricetta creativa

    Polpette di carne al pomodoro

  • Polpette di carne al pomodoro

    Ricetta creativa

    Polpette di carne al pomodoro

  • Polpette di carne al pomodoro

    Ricetta creativa

    Polpette di carne al pomodoro


Username
Password
MEDICINA NATURALE

Consigli utili e rimedi naturali per il benessere


14/04/2013         Condividi su Facebook

Qual è l’alimento di cui non puoi fare a meno?

Qual è l’alimento di cui non puoi fare a meno?Ognuno di noi ha un suo ingrediente preferito a cui non può rinunciare. Ma conosciamo veramente quanto sia benefico o, al contrario, controproducente, il suo consumo? Quante volte ci informiamo a priori qual è la quantità ottimale da ingerire e con quale cadenza (giornaliera, settimanale), affinché i suoi effetti non degenerino? Queste sono solo alcune domande che sorgono quando si riflette su cosa significa mangiare sano. L’educazione al cibo implica che si impari ad eliminare quelli alimenti che possono rivelarsi nocivi per l’organismo (anche se un determinato alimento è il nostro preferito) e ad introdurre nella dieta quotidiana altri ingredienti che possano combattere per via fisiologica certi malanni. Non a caso, da più di un decennio le persone all’avanguardia ricorrono a specialisti e dietologi per farsi prescrivere la dieta ideale personalizzata e calibrata sui propri stili di vita, grado di sedentarismo, eventuali allergie e affezioni ecc. Non è detto, infatti, che lo stesso alimento consumato nella stessa quantità sia salutare nella stessa percentuale per 2 persone, in quanto si devono prima conoscere a fondo le loro patologie, insofferenze o predisposizioni. Esistono, poi, tanti ingredienti che da una parte fanno miracoli, mentre dall’altra sono altrettanto nocivi.
Di seguito, però, elenchiamo alcuni alimenti su cui c’è unanimità nel riconoscere gli effetti positivi sull’organismo umano e che, in alcune epoche storiche, costituivano l’unico antibiotico biologico disponibile (quando l’industria farmaceutica non aveva ancora iniziato a causare disastri umani, come oggi …).

La cipolla è un ottimo antisettico e antibatterico, contiene sostanze importanti come il ferro, l’acido folico e vitamine A, C, E ma previene anche l’anemia ed abbassa il livello di colesterolo cattivo nell’organismo. Combatte l’artrite, il cancro al colon e rafforza il sistema osseo (il suo consumo quotidiano combatte l’osteoporosi). Tuttavia, le persone a rischio di tachicardia e con problemi cardiovascolari (ma anche quelle con patologie riguardanti il fegato, i reni, il pancreas) devono evitare di mangiare la cipolla regolarmente.
Nell’Egitto antico, si pensava che il consumo di cipolla portasse all’immortalità. Oggi, il paese con il maggior tasso di consumo di questo legume è la Libia.

La cannella facilita la metabolizzazione dell’insulina, essendo un deterrente contro il diabete. È indicata nelle diete per dimagrire, migliora la circolazione del sangue (ma non va consumata in eccesso, perché diluisce il sangue), previene l’acne e le irritazioni, è un analgesico (calma i dolori perché rilassa i muscoli) ed accresce la capacità di concentrazione e memorizzazione (odorandola). Attenzione, però: un uso eccessivo di cannella diventa tossico e nocivo per il fegato; è altresì controindicato per le donne incinte, per le persone con una pelle sensibile e affette da esaurimento nervoso.

Il salmone è un integrativo alimentare che non manca dalla dieta degli sportivi, in quanto accresce la loro resistenza e protegge il cuore (grazie al suo alto consumo di Omega 3), e mette anche di buonumore. Con pochi grassi, poche calorie e zero carboidrati, è ricco di proteine e indicato per le persone affette da insonnia, previene l’invecchiamento, alcuni tipi di cancro, combatte le patologie della tiroide, riduce il rischio di crisi cardiache e migliora le funzioni cognitive dei bambini. È un potente anti-infiammatore e anti-ossidante, beneficiando anche la vista (aiuta a vedere gli oggetti in modo dettagliato).

L’uva è considerato un alimento-medicina, rimineralizzante, antitossico, diuretico, lassativo, digestibile. Contiene potassio, fosforo, magnesio, ferro, calcio, silicio. È un buon rimedio contro il reumatismo, la gotta e le malattie di pelle. Gli antiossidanti nei semi di uva aiutano a fermare lo sviluppo di cellule cancerogene in diversi stadi; il consumo regolare di uva scura aiuta a prevenire alcune malattie degenerative come l’Alzheimer.

In genere, il consumo di zucca va a discapito delle persone affette da gastrite ad acidità ridotta, da ulcera stomacale e da forme gravi di diabete. Le stesse controindicazioni valgono per il tè verde che può provocare, se consumato in eccesso, dolori addominali forti. Inoltre, il tè di baccelli di fagiolo (“fasole păstăi”) è indicato per coloro che soffrono di diabete in quanto riduce il livello di zucchero nel sangue di 35%, ma riduce di altrettanto la vista del malato. Il rafano non deve essere mangiato da chi ha subìto un infarto. Non mangiate più di 10 noci al giorno, altrimenti favorite la coagulazione del sangue e la costipazione. Infine, l’alimento più comunemente diffuso, il pomodoro, è nocivo per le donne affette da patologie ginecologiche nonché per le persone che soffrono di asma.

Autore: Ana-Maria Baghiu

<<< indietro

 

Negozi alimentari romeni in Italia

immagine negozi romeni in italia
Cerca con molta semplicità il negozio con prodotti alimentari tradizionali rumeni più vicino a casa tua.
 pulsante cerca negozio

imagine segnala negozi rumeni
Segnala gratis il tuo negozio
di prodotti tradizionali rumeni nella nostra guida ai negozi per una maggiore visibilità.
pulsante segnala negozio

Ristoranti romeni in Italia

La nostra guida ai ristoranti romeni in Italia vi permetterà di conoscere il ristorante più vicino a casa vostra, le sua specialità e le recensioni dei clienti. Nella stessa area vi è permesso di registrare il vostro ristorante e di segnalare piatti e serate tematiche.
 
ristoranti rumeni

Dizionario

dizionario in cucina
 
Il dizionario realizzato dal portale ha lo scopo di semplificare la comprensione di alcuni termini della cucina romena in lingua italiana ma è anche un traduttore delle piante, spezie e ingredienti sia romeni che italiani e le loro proprietà.
 pulsante cerca nel dizionario