margine inizio menu ricette rumene
home
antipasti
primi
secondi
contorni
dolci
bevande
contatti ricette
pagina facebook ricette rumene
margine fine menu ricette rumene
  • Pollo fritto dalla Transilvania

    Ricetta della settimana

    Pollo fritto dalla Transilvania

  • Comportamenti, regole e accessori

    La magia dei vini

    Comportamenti, regole e accessori

  • Trucchi, misurazioni e preparazioni

    Chiedi al cuoco

    Trucchi, misurazioni e preparazioni

  • Polpette di carne al pomodoro

    Ricetta creativa

    Polpette di carne al pomodoro

  • Polpette di carne al pomodoro

    Ricetta creativa

    Polpette di carne al pomodoro

  • Polpette di carne al pomodoro

    Ricetta creativa

    Polpette di carne al pomodoro


Username
Password
TRADIZIONI

Tradizioni, modi e usi da tutte le regioni della Romania


18/09/2013         Condividi su Facebook

4 ricette contadine di pane della Romania

4 ricette contadine di pane della Romania1) Pane estivo di Sălaj

Al posto del lievito, d’estate le donne nei villaggi di Salaj utilizzano come "agente lievitante e di volume" dell’impasto un brodo ottenuto dalla fermentazione delle foglie di vite per diversi giorni, in acqua con aggiunta un cucchiaino di zucchero. Si spezzettano 15-20 foglie di vite e si coprono con mezzo litro di acqua tiepida con lo zucchero. Tale composizione va messa al sole, coperta con un panno, fino a quando non inizia a fermentare. Si filtra il liquido ottenuto e lo si utilizza per impastare una pagnotta di pane con 1 kg di farina. Mentre si impasta, si aggiunge un po’ d'olio poco alla volta, per non far attaccare l’impasto alle mani o al vaso. Una volta che l'impasto è ben impastato, elastico, ottimo per modellare, lasciarlo in un luogo caldo, coperto, per farlo aumentare. Dopo un'ora, si modella la pagnotta e la si mette su una teglia unta d'olio; se si desidera un pane più saporito, cospargere la teglia di foglie fresche di verza o di cavolo rapa unte di olio. Il forno va preriscaldato e la teglia con la pagnotta la si tiene mezz’ora al caldo prima di infornarla.

2) Pane di semola di granturco della Vrancea

In Vrancea prima si prepara un lievito naturale fatto di farina di grano mescolata con un po’ di farina di mais. Impastare con un po' di acqua tiepida e mettere della farina fino a quando l'impasto diventa più duro. Si modellano tante piccole torte da asciugare al sole che successivamente, imbevute di acqua calda, si useranno al posto del lievito. Ogni kilo di farina di grano si aggiungono 3 etti di semola di granturco, 4 cucchiai di olio tiepido, sale e acqua calda quanto basta per ottenere un impasto abbastanza duro e facile da modellare. Si ottengono 20 piccole torte che si seccano al sole e si conservano in un luogo asciutto.
Per fare del pane, ogni kilo di farina di grano si usa una torta di lievito naturale di cui sopra, sciolta in acqua calda. Si aggiunge del sale e dello zucchero, poco olio e si impasta poi la composizione va lasciata al risposo in un luogo caldo. Si inforna in una teglia unta d’olio e si conserva in tessuti di cotone puliti (mai in buste di plastica in quanto rende il pane acido).

3) Pitta dobrogeana al cumino

Da 1 kg di farina, 1 tazza di grandi dimensioni di olio di zucca o di girasole, 500 ml di acqua calda e un po’ di sale, impastare una composizione abbastanza dura. Nell'impasto si aggiungono 2-3 cucchiai di semi di cumino. Cospargere di farina e lasciare coperto per mezz'ora, dopodiché l’impasto si estende col mattarello e si formano strati dello spessore di due o tre dita che si cuociono in teglie unte. Questi strati di pane si possono riempire con porri, cipolle, cavoli ripassati con olio in padella, poi si avvolgono come involtini, in modo da non disperdere il ripieno, e si adagiano in una teglia imburrata a forno medio.

4) Pane sassone (pâine săsească)

Si mette della frutta passita - uva, prugne, mele, pere - in 500 ml di acqua calda. Tenere la ciotola in un luogo caldo per uno o due giorni, poi scolare e usare tale sciroppo per impastare 1 kg di farina di grano, 100 g di farina di segale, mezzo kg di patate lessate e passate per il tritacarne, 150 ml di olio di mais, poco sale e, se necessario, dell’acqua calda proveniente dalle patate bollite.
Quando la pasta si stacca facilmente dalle mani, lasciare in un luogo caldo, coperto, almeno per un’ora. Si formano piccole porzioni di impasto che si modellano a pagnotta mettendole su un paio di teglie unte, poi si lasciano ancora a riposo per 15-20 minuti. Prima di metter le pagnotte nel forno preriscaldato, ad ognuna si ritaglia con un coltello la parte superiore a forma di croce e si versa un po' di latte; infine, i semi di zucca.

Traduzione e riproduzione da: http://www.formula-as.ro

<<< indietro

 

Negozi alimentari romeni in Italia

immagine negozi romeni in italia
Cerca con molta semplicità il negozio con prodotti alimentari tradizionali rumeni più vicino a casa tua.
 pulsante cerca negozio

imagine segnala negozi rumeni
Segnala gratis il tuo negozio
di prodotti tradizionali rumeni nella nostra guida ai negozi per una maggiore visibilità.
pulsante segnala negozio

Ristoranti romeni in Italia

La nostra guida ai ristoranti romeni in Italia vi permetterà di conoscere il ristorante più vicino a casa vostra, le sua specialità e le recensioni dei clienti. Nella stessa area vi è permesso di registrare il vostro ristorante e di segnalare piatti e serate tematiche.
 
ristoranti rumeni

Dizionario

dizionario in cucina
 
Il dizionario realizzato dal portale ha lo scopo di semplificare la comprensione di alcuni termini della cucina romena in lingua italiana ma è anche un traduttore delle piante, spezie e ingredienti sia romeni che italiani e le loro proprietà.
 pulsante cerca nel dizionario